CORSI MASTER E CORSI SPECIALISTICI a cura di Centro Studi Orientamento

MASTER UNIVERSITARIO IN OPERATORE DEL DIALOGO INTERCULTURALE
PRESSO ISTITUZIONI PUBBLICHE E PRIVATE

master universitario di primo livello
III EDIZIONE

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE
Ufficio Master - Sede di Brescia
Via Trieste, 17 - 25121 BRESCIA
Tel. (+39) 0302406333 - Fax (+39) 0302406330
E-mail info-bs@unicatt.it - Website www.unicatt.it/masteruniversitario
Facoltà: Interfacoltà Sciense della Formazione/Lettere e Filosofia
Direzione: Prof. P.L. Baldi

Finalità. Il Master universitario in "Operatori del dialogo interculturale presso istituzioni pubbliche e private" risponde alla necessità di formare figure in grado di affrontare le specifiche e complesse problematiche legate alla convivenza, alla comunicazione e alla mediazione sociale con soggetti di provenienza geografica, linguistica, culturale e religiosa differente.
Il Master vuole formare figure professionali in grado di: intercettare bisogni e emergenze del territorio circa i problemi della convivenza e della comunicazione interculturale; analizzare e valutare la portata di tali problemi alla luce di conoscenze e competenze filosofiche, antropologiche, sociologiche, psico-pedagogiche, giuridiche e di storia e cultura religiosa; progettare e attuare forme efficaci di intervento in chiave di mediazione linguistico-culturale (con particolare attenzione agli aspetti della cultura religiosa) nelle specifiche situazioni locali, grazie all'acquisizione di strumenti adeguati.

Ammissione. Il Master è rivolto a: Cittadini della comunità europea e cittadini stranieri; Laureati di qualsiasi corso, secondo gli ordinamenti didattici precedenti all'entrata in vigore del D.M. 509/1999; Coloro che sono in possesso di diploma di laurea triennale di qualsiasi classe; Coloro che sono in possesso di diploma di laurea specialistica o magistrale di qualsiasi classe.
Ulteriori requisiti per l'ammissione al Master: specifici interessi e preparazione nei settori dell'intervento per la promozione del dialogo interculturale. Il numero degli ammessi può variare da un minimo di 15 (quindici) a un massimo di 30 (trenta) persone. Per l'ammissione, i candidati dovranno superare una prova consistente in un colloquio, inteso a vagliarne il livello motivazionale e la preparazione.

Programma. L'ordinamento didattico è articolato come segue:
LEZIONI D'AULA
- Etica sociale e fondamenti filosofici del dialogo interculturale e interreligioso
- Cristianesimo e culture: problemi delle relazioni interculturali con i popoli e fra i popoli di Europa centro-orientale e Africa
- Dimensioni antropologiche e linguistiche delle relazioni fra Nord e Sud e fra Occidente ed Oriente
- Aspetti sociologici delle migrazioni e delle relazioni interetniche
- Aspetti psicologici e pedagogici delle relazioni interculturali
- Comunicazione e organizzazione di eventi per il dialogo interculturale presso istituzioni pubbliche e private
- Ingresso, circolazione, soggiorno e allontanamento di cittadini comunitari e stranieri: disciplina giuridica italiana e dell'unione europea.
LABORATORITAGE E TESI
Modalità di organizzazione della didattica: Lezioni teoriche (in presenza-288 ore); Laboratori (in presenza-30 ore); Tutorato (in presenza-10 ore); Stage 250 ore; Studio individuale, progettazione ed elaborazione della prova finale-922 ore; Totale: 1.500 ore.

Durata. Ottobre 2011 - Aprile 2012.

Costo. Le tasse universitarie sono pari a Euro 2.500,00.


This page copyright by Centro Studi Orientamento - All rights reserved

INDICE ALFABETICO DEI CORSI    INDICE PER ARGOMENTO DEI CORSI    INDICE DEI MASTER UNIVERSITARI

INDICE DEGLI EXECUTIVE MASTER    A GUIDE TO MASTERS    GUIDA